Via dei Molinari: una strada inadeguata e pericolosa

Via dei Molinari: una strada inadeguata e pericolosaVia dei Molinari: una strada inadeguata e pericolosaVia dei Molinari: una strada inadeguata e pericolosaVia dei Molinari: una strada inadeguata e pericolosaVia dei Molinari: una strada inadeguata e pericolosa

Strade nuove copia

Via dei Molinari è una strada di circa 1.500 metri che collega via del Gallitello alla strada provinciale 84 che conduce alle contrade Cerreta e Sicilia per poi  innestarsi sulla strada statale 7 Appia. E’ un’arteria decisamente inadeguata oltre che pericolosa in quanto molto stretta, in salita con pendenza elevata e curve strette  Se fino ad una ventina di anni fa via dei Molinari poteva essere percorsa con pericoli limitati oggi è diventata molto trafficata in quanto viene utilizzata per bypassare la più caotica via del Gallitello e via Anzio per raggiungere la parte nord della città.

VIA DEI MOLINARI (2)

Via dei Molinari in origine era percorsa dagli abitanti delle campagne, poi sono cominciate a sorgere ai suoi lati alcune villette, subito dopo il terremoto nella parte alta della strada è sorto il quartiere di Macchia Giocoli ed il campo di calcio, da una quindicina d’anni a Montocchino è stato costruito il nuovo cimitero e più avanti una grane struttura sportiva, da circa cinque anni sotto le cooperative di Macchia Giocoli è nato un nuovo nucleo abitato attorno alla piazza intitolata ad Albino Pierro, logico quindi che il traffico veicolare sia diventato intenso e caotico.

VIA DEI MOLINARI (9)

Il nucleo abitato servito da via dei Molinari è composto da circa 500 famiglie fra coloro che abitano nelle villette e case sparse e quelle che abitano nelle cooperative di Macchia Giocoli e Piazza Pierro, quindi intorno alle 2000 persone, quante ne conta il Comune di Calvello ma raccolte in un’area concentrata in uno spazio limitato.

Dopo la costruzione dei fabbricati alla fine di via del Gallitello con gli oneri di urbanizzazione si è provveduto ad allargare e dotare di marciapiedi il tratto iniziale di via dei Molinari per circa 400 metri, però i restanti 1.100 metri sono rimasti immutati: carreggiata stretta, alcuni tratti con fondo dissestato e buche, vegetazione che si espande dalle proprietà private che restringe ulteriormente lo spazio per il transito, ad aggravare la situazione il cantiere, a metà percorso, per la realizzazione di 64 alloggi popolari da parte di ATER, quotidianamente  betoniere e mezzi pesanti, percorrono la strada occupando l’intera carreggiata creando spesso il blocco del transito, altri mezzi pesanti attraversano via dei Molinari per raggiungere gli altri cantieri edili presenti su via Ancona.

VIA DEI MOLINARI (14)

Il picco del traffico si ha in concomitanza con l’orario di uscita mattutina, fra le 8.00 e le 9.00,  per raggiungere i posti di lavoro e per accompagnare i figli a scuola, stesso trambusto fra le 13.00 e 14.00 e intorno alle 18.00 quando la maggior parte dei residenti torna a casa dal lavoro. Nelle giornate di pioggia il pericolo è amplificato in quanto l’intero tragitto di via dei Molinari è in salta con pendenza elevata.  Con la neve ed il ghiaccio la situazione diventa drammatica.

Non esistendo un marciapiedi per l’interezza del percorso, eccetto un tratto ci circa 50 metri alle spalle delle cooperative di Macchia Giocoli,  il transito dei pedoni è vivamente  sconsigliato se non si vuol rischiare di essere arronzati.

VIA DEI MOLINARI (20)

Ai pericoli derivanti dalla inadeguatezza della strada si sommano quelli procurati  dal modo scellerato con cui  la percorrono alcuni automobilisti. Siamo stati sul posto per verificare e per chiedere ai residenti cosa succede in via dei Molinari, ci riferiscono che soprattutto la mattina, da prima delle 8.00 fin dopo le 9.00, la situazione è drammatica, un mare di auto si immettono lungo l’arteria, in tanti la percorrono a folle velocità, più di qualcuno si intrattiene al telefono e non solo per conversare, abbiamo visto mamme con bambini piccoli senza essere assicurati ai seggiolini che parlavano al telefono, abbiamo perfino visto effettuare un sorpasso nel tratto dove c’è il cantiere delle case dell’Ater. Ci riferiscono che qualcuno per evitare i tratti di strada con buche o dissestata invadono la corsia opposta anche in prossimità delle curve. Quando transitano le betoniere o altri mezzi che riforniscono i cantieri edili la carreggiata è occupata per intero e non consente il transito nel senso opposto. Un residente ci ha riferito  che transitano perfino TIR di grandi dimensioni, spesso il traffico rimane paralizzato per molto tempo. Il tratto più pericoloso è quello che inizia da dove la strada è stata allargata in quanto ci sono due curve, la prima a sinistra la seconda a destra, una dietro l’altra ed in forte pendenza. L’entrata e l’uscita alle stradine di accesso alle proprietà private risulta oltremodo pericoloso, nonostante gli specchi ubicati in più punti.

C’è speranza che la strada possa essere resa sicura? E’ assai difficile che possa essere allargata perché si dovrebbero espropriare numerose proprietà private, però consultando il sito web del Comune di Potenza la tavola P9 del Regolamento urbanistico (Sistema della viabilità e individuazione di massima dei costi) si evince che sono previsti piccoli interventi per eliminare un paio di curve. E’ altresì prevista la costruzione di un tratto di strada che collegherà la strada provinciale 84, dall’innesto con via dei Molinari fino all’incrocio fra via Pantoni di Fredi, e via del Seminario Maggiore, strada che alleggerirebbe il traffico su via dei Molinari in quanto sarebbe utilizzata dei residenti di Macchia Giocoli e di quelli dei fabbricati attorno a piazza Albino Pierri. Un’altra strada prevista è quella che dalla parte alta di via dei Molinari, nei pressi dell’incrocio con via Scotellaro, si raccorderà a via Ancona a 50 metri dall’incrocio con via Stigliani. Trattasi però di previsioni urbanistiche sui cui tempi di realizzazione non vi è alcuna certezza e nessun progetto imminente. In attesa che si realizzino le nuove strade si confida nel buon senso di chi percorre via dei Molinari per evitare incidenti.

Tags: , ,

No comments yet.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.

Salviamo uno dei borghi più belli d’Italia

La Basilicata è presa d’assedio dalle lobby dell’energia e del trattamento dei rifiuti, già prima dell’entrata in produzione dei pozzi […]

Potenza: capoluogo dell’indisciplina

Potenza non è più la cittadina ordinata e pulita che conoscevamo alla fine del secolo scorso. Con la crescita urbanistica […]

Il mercato immobiliare a Potenza all’epoca dello spopolamento

La settimana scorsa l’ISTAT ha reso noti i dati della demografia in Italia riferita al 2019, la fotografia è sconfortante […]

Una cattiva abitudine dura a morire: usare il telefono mentre si guida

    La situazione è diventata allarmante, gli incidenti stradali sulle strade di Potenza sono in continuo aumento, il più […]

Sempre più cittadini scontenti di Acquedotto Lucano

(Strada interessata da lavori di riparazione a rione Rossellino) E’ Acquedotto Lucano la compagnia che dà da bere ai Lucani, […]

Migliorare la mobilità a Verderuolo

Le segnalazioni di alcuni residenti di Verderuolo ci spingono a ritornare su un argomento, la viabilità nel quartiere, che nei […]