ROSSELLINO ED IL PARCO MAI NATO

ROSSELLINO ED IL PARCO MAI NATOROSSELLINO ED IL PARCO MAI NATOROSSELLINO ED IL PARCO MAI NATO

rossellino (12)

Rossellino è una contrada nella immediata periferia di Potenza, si trova a ridosso del raccordo autostradale Sicignano – Potenza per arrivare fino alla statale 92 che porta a rifreddo, ha due strade di accesso, una che parte da via della Tecnica e collega il nucleo abitato sorto attorno alla scuola primaria ed un’altra che dal sottopasso del raccordo autostradale collega il polo sportivo. Oggi ci occupiamo del lato est di Contrada Rossellino dove la parte boscata è stata denominata “parco”, ma di parco, inteso come area di verde attrezzato ha ben poco in quanto le tipiche attrezzature dei parchi sono molto carenti.

Il cosiddetto “parco” inizia dove sono ubicati gli impianti sportivi, il Palapergola, il più importante impianto sportivo al coperto della città, e i campi di calcetto, entrambi gestiti da privati. A servizio degli impianti sportivi furono realizzati, una quindicina di anni fa, tre parcheggi ubicati nei pressi della discoteca Basilikos, che versano nel degrado ed abbandono come testimoniano i rifiuti accumulati in una delle piazzole,  per non parlare della  vegetazione cresciuta sui piazzali. Le tre aree di sosta sono dotate di impianto di illuminazione che però non è mai entrato in funzione ragion per cui per le gare notturne che si disputano al Palapergola risultano inutilizzabili in quanto i parcheggi sono collegati all’impianto sportivo da una stradina all’interno della pineta che di sera non è percorribile.

rossellino (2)

La ripida strada che collega gli impianti sportivi,  che poi prosegue verso Rifreddo, per lunghi tratti attraversa una splendida pineta che fino a qualche tempo fa era sommersa di rifiuti d’ogni genere, ora è stata ripulita, bisogna ancora, però, recuperare tanti rami caduti durante le nevicate degli anni scorsi, e già i soliti ignoti hanno ricominciato a depositare nuovamente masserizie, due materassi, infatti, fanno bella mostra sotto i pini. Lungo questa strada sono state posizionate solo 4 panchine per dare una parvenza di area attrezzata ma anche loro sono state prese di mira dai vandali, non ne è rimasta una utilizzabile in quanto sono state letteralmente demolite. I cordoli del marciapiedi si stanno frantumando ed in alcuni tratti si sono staccati,  molti di essi sono letteralmente scomparsi. Lungo la cunetta i chiusini dei tombini in una notte di tre anni fa vennero rubati da una banda di ladri che ne ricavano qualcosa venendoli come

rossellino (8)

Tags: ,

No comments yet.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.

Via dei Molinari: una strada inadeguata e pericolosa

Via dei Molinari è una strada di circa 1.500 metri che collega via del Gallitello alla strada provinciale 84 che […]

“Nemo propheta in patria”, il caso di un geniale imprenditore potentino

  L’economia lucana continua a dipendere da automotive, petrolio e turismo per lo più stagionale, restiamo fra le regioni più […]

Parco Aurora vuole uscire dal degrado

Articolo pubblicato su Controsenso del 16 novembre 2019   Nato negli anni ’70 il quartiere Parco Aurora è situato a […]

La maggioranza di centro-destra alla Regione favorisce le lobby del gioco d’azzardo

Articolo pubblicato su Controsenso del 9 novembre 2019 Solo due settimane fa, era il 25 ottobre, lo SPI – CGIL […]

Via Enna, i residenti danneggiati dal senso unico

Via Enna non è molto conosciuta ai potentini ma se gli si spiega che quella strada, con un dislivello notevole, […]

Un comitato per il Centro Storico di Potenza

Uno degli argomenti più dibattuto in città è quello sulla vivibilità del Centro Storico, la parte antica di Potenza, quella […]