Riecco il traffico

Riecco il trafficoRiecco il trafficoRiecco il trafficoRiecco il trafficoRiecco il traffico

incrocio santa maria

L’11 settembre ricade l’anniversario della strage terroristica in America in cui furono distrutte le famose torri gemelle, qualcuno, ironicamente, ha accostato l’11 settembre di quest’anno a quel tragico evento in quanto trattasi del giorno della riapertura delle scuole e di conseguenza si verifica un consistente aumento del traffico in città. La riapertura delle scuole scatena effetti a catena che poi si riverberano sul traffico in quanto alla stessa data molti ragazzi incominciano le varie attività sportive, cominciano i corsi di musica o di perfezionamento delle lingue, gli adulti tornano a frequentare le palestre e i bus interurbani, oltre 200 tornano ad intasare le strade cittadine scaricando e andando a riprendere gli studenti nei pressi dei vari istituti scolastici. Ma non c’è stata quell’ecatombe prevista da molti, il Comune ha impiegato un piccolo esercito di vigili urbani, 28, per presidiare le strade nei pressi delle scuole cittadine, ma è indubbio che il traffico ha subito vistosi rallentamenti, sui social, oltre alle imprecazioni, testimoniano che percorrere poche centinaia di metri si sono impiegati molti minuti.

lavori via mazzini

Quest’anno a peggiorare le cose sono stati molti  lavori sulle strade, alcuni previsti ed altri imprevisti ma urgenti.  In via Mazzini sono stati ultimati quelli per la sostituzione della condotta idrica, con quasi un mese di ritardo rispetto alla programmazione, ma la strada continua a rimanere a senso unico a scendere in quanto si scava per la posa delle infrastrutture di cavi telefonici a cura di Open Fiber e si sono realizzati  lavori di posa di cavi elettrici. In altre  vie cittadine sono in corso i  lavori di scavo per la posa delle tubazioni da parte di Open Fiber, detti lavori dureranno molti mesi e si dovrà convivere con i disagi, disagi che già ci sono per gli scavi che stanno facendo in via Milano, una delle strade più intasate di Potenza.

I punti più critici sono a Verderuolo, a Santa Maria, in via Anzio in quanto qui ci sono le scuole, il trasporto pubblico non riesce a soddisfare le esigenze degli studenti, in molti casi ci sono da accompagnare bambini all’asilo e necessariamente si deve utilizzare l’auto, cosa che devono obbligatoriamente  fare i residenti di Macchia Romana, quartiere di circa 8.000 abitanti ma senza un istituto scolastico o un asilo, proprio nei pressi di scuole elementari ed asili si creano i problemi più seri perché la mancanza di parcheggi costringe i genitori a parcheggiare in maniera selvaggia, spesso bloccando il traffico.

A Verderuolo le cose sono peggiorate già da un anno con l’introduzione del doppio senso in via Milano ed in viale Firenze e la realizzazione delle rotatorie in piazza don Bosco, vicino il bar Tazza d’Oro ed all’incrocio di piazza Bologna, questo cambiamento è stato contestato da numerosi residenti e da molti automobilisti, ad aggravare ulteriormente la situazione c’è la chiusura di via Campania per la realizzazione del sottopasso per eliminare il passaggio a livello delle FAL, i lavori, fermi per qualche tempo, ora procedono speditamente ma la chiusura di via Campania contribuisce ad incrementare il traffico su viale Firenze. L’11 settembre è stata una giornata di lunghi incolonnamenti nonostante l’entrata scaglionata nelle scuole elementari e medie. A complicare ulteriormente le cose ci ha pensato il mercato del mercoledì in via Milano.


viale firenze (2)

A Santa Maria quest’ anno devono fare i conti con il ritorno a doppio senso di marcia del tratto di via Ciccotti compresa fra lo svincolo dell’Ospedale e l’incrocio con via Lazio dove sono state realizzate due rotatorie. Nell’incrocio nei pressi del distributore di carburanti ci sono tre scuole: l’asilo delle Canossiane, la scuola elementare e la scuola media Busciolano, centro metri più avanti, in via Sicilia, c’è il plesso che ospita l’ITIS e l’Istituto per geometri, e proprio in quest’area ci sono stati ingorghi e rallentamenti a causa della sosta selvaggia.

rotatoria vicino distriburo santa maria

A Poggio Tre Galli solite lunghe code causate dai tanti bus extraurbani che si fermano nei pressi delle scuole, nelle ore di punta si formano lunghissimi incolonnamenti in quanto via Anzio è bretella di collegamento con via del Gallitello e gli uffici regionali di viale Verrastro.

Sempre a proposito di viabilità raccogliamo il grido di allarme degli abitanti di Montereale, circa 500 famiglie, sono al limite della sopportazione per i ritardi con cui procedono i lavori per il rifacimento del ponte, l’unica strada che li unisce al resto della città versa in condizioni disastrose e deve essere utilizzata in condominio da pedoni ed autovetture con grave pericolo per i primi in quando il tratto finale di via della Pineta non è opportunamente protetto dalla scarpata che guarda via Vaccaro.

(Controsenso del 14 settembre 2019)

Tags: , , , , ,

No comments yet.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.

Intervista all’Assessore all’Urbanistica e Lavori Pubblici del Comune di Potenza

Antonio Vigilante è un giovane ingegnere eletto in una lista civica che ha appoggiato la candidatura a Sindaco di Mario […]

L’altro “parco fluviale”

L’estate potentina è stata caratterizzata dalle feroci polemiche intorno al Parco Fluviale del Basento riaperto nella sua interezza dopo lunghi […]

Intervista a Mario Guarente, Sindaco di Potenza

Articolo pubblicato su Controsenso del 31 agosto 2019 Insediatasi da un paio di mesi la nuova Giunta Comunale frutto di […]

Un ufficio postale a Macchia Romana

Articolo pubblicato su Controsenso Basilicata del 31 agosto 2019 Macchia Romana, per anni simbolo di “quartiere dormitorio” , ha visto […]

Il parco Baden Powell

Tempo d’estate, caldo opprimente ed i parchi cittadini diventano il rifugio per godersi un po’ di fresco, fra le aree […]

Pochi e problematici i parcheggi per i disabili nell’Ospedale San Carlo

Da controsenso del 20 luglio 2017 Il tema per il rispetto dei diritti dei disabili nella città di Potenza è […]