Povera Italia

Povera Italia

caritas

Ieri sulla stampa grande rilievo alla presentazione da parte della Caritas Rapporto 2016 sulla povertà e l’esclusione sociale, chi vuole capirne di più visiti questo link:

http://s2ew.caritasitaliana.it/materiali/Pubblicazioni/libri_2016/Rapporto_VasiComunicanti.pdf

La situazione in Italia sui fa sempre più tragica e l’azione delle sedi Caritas presenti in tutto il territorio nazionale non riesce a tamponare le troppe emergenze.

Da un lato ci si adopera per dare un aiuto ai migranti che in numero crescente fuggono da guerre e miseria, dall’altro lato non si riesce a tamponare la situazione di tante famiglie italiane vittime della crisi.

Alcuni resoconti giornalistici hanno posto la questione in maniera scorretta, contrapponendo la disperazione degli italiani a quelle dei migranti.

La situazione potrebbe diventare esplosiva.

Per fortuna in Italia il mondo del volontariato è operativo ed in costante crescita, tante le persone che si adoperano per raccogliere fondi, beni materiali e cibo da distribuire ai bisognosi.

A Potenza c’è il bell’esempio dei Magazzini Sociali una costola dell’Associazione Io potentino  che sta operando in maniera spettacolare con campagne mirate a mettere a reddito le eccedenze alimentari e stimolare le donazioni di alimenti.

L’ultima “campagna” di raccolta s’è svolta domenica scorsa, in alcuni supermercati cittadini i volontari dei Magazzini sociali hanno raccolto oltre 20 quintali di latte consegnato alla Caritas che lo ha distribuito alle famiglie bisognose.

Per un paio d’ore anch’io ho partecipato alla raccolta ed ho apprezzato il buon cuore di molti potentini ma ho altresì constatato che le persone più benestanti hanno snobbato l’invito a donare anche una sola busta di latte.

Il mio disprezzo va a quei possessori di SUV da 50.000 euro, ai possessori di imperi economici plurimiliardari che sono passati davanti con sguardo altezzoso, con il carrello stracolmo di ogni bene si sono ben guardati di fare una donazione.

Ho apprezzato il gesto di tante persone “normali” fra cui molti  anziani pensionati a basso reddito che hanno donato con gioia e spontaneità.

E’ vero il detto che recita: il sazio non crede al digiuno.

Tags: ,

No comments yet.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.

Gli affari intorno al vento stanno soffocando la Basilicata

Nella terra dove di estrae la maggior parte del petrolio italiano c’è un altro  poco invidiabile record, la Basilicata è […]

Le voci di una fontana, l’ultimo libro di Galdino Zaccardo

Le voci di una fontana, l’ultimo libro di Galdino zaccardo Galdino Zaccardo è un autore molto prolifico, potentino di nascita […]

Le paline “poco” intelligenti

  La modernizzazione del trasporto pubblico a Potenza, almeno per quanto riguarda le informazioni in tempo reale del passaggio dei […]

Modifiche alle corse del trasporto pubblico a Potenza, ma l’utenza è sempre di meno

Lunedì scorso 6 maggio il trasporto pubblico a Potenza subisce un refresh, più volte annunciato e finalmente attuato, per quanto […]

Un nuovo Sindaco per Potenza

Mancano poche ore alla presentazione delle liste per le elezioni comunali del 26 maggio, nel momento in cui scrivo si […]

La giornata della terra in Basilicata vittima di eolico selvaggio

Dal 1970 le Nazioni Unite hanno istituito l’#Eart Day , la giornata per la salvaguardia della terra. La #Basilicata è […]