Potenza: capoluogo dell’indisciplina

Potenza: capoluogo dell’indisciplina

P otenza non è più la cittadina ordinata e pulita che conoscevamo alla fine del secolo scorso. Con la crescita urbanistica e demografica molti potentini hanno cambiato, in peggio, le proprie abitudini, gli esempi più evidenti sono rappresentati dalla gestione dei rifiuti laddove le strade cittadine e, soprattutto, quelle periferiche, sono cosparse di rifiuti nonostante l’introduzione del sistema di raccolta differenziata, sono tanti i concittadini che si rifiutano di differenziare e conferire i rifiuti ingombranti nell’isola ecologica, disseminandoli un po’ dappertutto.

Non va di certo meglio la situazione sulle strade dove da qualche tempo gli incidenti sono in continuo aumento, l’indisciplina degli automobilisti ed anche dei pedoni creano pericoli e spesso incidenti. Per molti il Codice della Strada è un optional, si commettono centinaia di infrazioni ogni giorno, e la stampa locale dedica molto spazio a ciò che accade sulle strade.

Abbiamo voluto coinvolgere un campione di potentini, circa 300, contattati via whatsapp, per chiedere di segnalare le violazioni al Codice della Strada da loro riscontrate. Ne è venuto fuori un interessante database che rappresenta in maniera puntuale la geografia delle malefatte perpetrate sulle strade cittadine. Al primo posto delle segnalazioni, ovviamente, la pessima abitudine di guidare utilizzando il cellulare, anche l’abitudine di guidare senza allacciare le cinture di sicurezza è stata molto segnalata, come pure l’abitudine di trasportare bambini senza le prescritte protezioni. Tante le segnalazioni per la sosta sui marciapiedi e nei posti riservati ai disabili o per le soste temporanee nei pressi di postazioni bancomat, bar, tabaccherie, edicole. Anche i pedoni non hanno un comportamento irreprensibile, essi non utilizzano le strisce pedonali per attraversare e non tutti camminano sui marciapiedi arrecando pericolo per se ed intralcio alla circolazione. In questo scenario per nulla tranquillizzante ben si comprende che i pericoli sulle strade di Potenza sono reali e continui per cui in molti auspicano una più massiccia presenza degli agenti della Polizia Locale.PARCHEGGIO copia

Tags: , , ,

No comments yet.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.

Salviamo uno dei borghi più belli d’Italia

La Basilicata è presa d’assedio dalle lobby dell’energia e del trattamento dei rifiuti, già prima dell’entrata in produzione dei pozzi […]

Il mercato immobiliare a Potenza all’epoca dello spopolamento

La settimana scorsa l’ISTAT ha reso noti i dati della demografia in Italia riferita al 2019, la fotografia è sconfortante […]

Una cattiva abitudine dura a morire: usare il telefono mentre si guida

    La situazione è diventata allarmante, gli incidenti stradali sulle strade di Potenza sono in continuo aumento, il più […]

Sempre più cittadini scontenti di Acquedotto Lucano

(Strada interessata da lavori di riparazione a rione Rossellino) E’ Acquedotto Lucano la compagnia che dà da bere ai Lucani, […]

Migliorare la mobilità a Verderuolo

Le segnalazioni di alcuni residenti di Verderuolo ci spingono a ritornare su un argomento, la viabilità nel quartiere, che nei […]

Situazione impiantistica sportiva, la seconda parte dell’intervista all’Assessore Guma

Ecco la seconda parte dell’intervista all’Assessore allo sport del Comune di Potenza pubblicata da Controsenso del 25 gennaio 2020 Quest’anno […]