Migliorare la mobilità a Verderuolo

Migliorare la mobilità a VerderuoloMigliorare la mobilità a VerderuoloMigliorare la mobilità a VerderuoloMigliorare la mobilità a VerderuoloMigliorare la mobilità a Verderuolo

ROTATORIA BAR TAZZA D'ORO

Le segnalazioni di alcuni residenti di Verderuolo ci spingono a ritornare su un argomento, la viabilità nel quartiere, che nei mesi scorsi è stato oggetto di feroci polemiche e tante proteste, il piano traffico varato a settembre 2018 con la rivoluzione dei sensi di marcia e l’introduzione di alcune rotatorie aveva di sicuro peggiorato la situazione nel quartiere. Lunghissimi gli incolonnamenti lungo viale Firenze e via Milano, paralisi nei pressi delle rotatorie vicino piazza don Bosco e all’incrocio nei pressi del bar Tazza d’oro, soprattutto  all’entrata e all’uscita delle scuole e nei giorni di apertura del mercato in via Milano.

Non ebbero effetto positivo gli interventi adottati durante la consiliatura scorsa, hanno migliorato di molto la situazione le cose gli interventi voluti dall’Assessore al Traffico Giuseppe Pernice di qualche mese fa, tornato a senso unico a scendere via Milano, introdotto l’obbligo di svolta a destra provenendo dal discesone di viale Firenze che confluisce nella rotatoria don Bosco, inversione del senso di marcia in via Lombardia.

20200125_104045

Le cose miglioreranno ulteriormente quando sarà ultimato il sottopasso delle FAL di via Campania ma nel frattempo è stata “liberato” il tratto di via Angilla Vecchia che sbuca davanti al Parco Baden Powell.

A detta di alcuni anziani residenti di Verderuolo le cose potrebbero ulteriormente migliorare se tutti gli automobilisti rispettassero il Codice della Strada, con una più pressante vigilanza e intervenendo sulla rotatoria vicino il bar Tazza d’oro. Questa rotatoria è troppo ingombrante rispetto allo spazio a disposizione, impedisce di disporsi su due file per intraprendere direzioni diverse per cui nelle ore di punta quell’incrocio diventa una trappola soprattutto perché percorso da centinaia di bus diretti al polo scolastico di Poggio Tre Galli. A complicare le cose le auto che si fermano per fare acquisti nelle attività commerciali adiacenti, lo spazio a disposizione è poco per cui spesso ci si ferma in doppia fila sottraendo spazio alla già stretta carreggiata che circonda la rotatoria, le cose si complicano ulteriormente quando all’inizio di via Messina sostano automezzi dediti alla vendita di prodotti ortofrutticoli, spesso su entrambi i lati della strada, i clienti di questi commercianti ambulanti non si fanno scrupolo di sostare, anche in doppia fila, rendendo pericoloso attraversare la rotatoria. Le cose sicuramente migliorerebbero se la rotatoria avesse un diametro ci circa 2 metri in meno. Ci fanno notare che durante i lavori di realizzazione di questa rotatoria in molti fecero notare le dimensioni spropositate ma dal Comune fecero orecchie da mercante.

INIZIO VIA MESSINA - ROTATORIA TAZZA DORO AMBULANTE VIA MESSINA

Alla rotatoria di piazza don Bosco gli intasamenti rimangono solo nelle ore di punta, come succedeva prima del settembre 2018, ogni tanto però quest’incrocio si riempie di auto perché chi proviene dal discesone di viale Firenze non osserva l’obbligo di svoltare a destra verso via Milano e si immette su viale Firenze obbligando chi si immette nella rotatoria a dare loro la precedenza, il fenomeno non è sporadico, abbiamo presenziato quest’incrocio per circa 15 minuti in una mattinata, quando non era operativo il mercato di via Milano, ed abbiamo verificato che almeno una ventina di auto ha violato l’obbligo di svolta a destra.

VIOLAZIONE DIVIETO DI SVOLTA PIAZZA DON BOSCO

 

 

 

 

Tags: , , , ,

No comments yet.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.

Una cattiva abitudine dura a morire: usare il telefono mentre si guida

    La situazione è diventata allarmante, gli incidenti stradali sulle strade di Potenza sono in continuo aumento, il più […]

Sempre più cittadini scontenti di Acquedotto Lucano

(Strada interessata da lavori di riparazione a rione Rossellino) E’ Acquedotto Lucano la compagnia che dà da bere ai Lucani, […]

Situazione impiantistica sportiva, la seconda parte dell’intervista all’Assessore Guma

Ecco la seconda parte dell’intervista all’Assessore allo sport del Comune di Potenza pubblicata da Controsenso del 25 gennaio 2020 Quest’anno […]

Fotografia dello Sport in città in vista del 2021

L’anno prossimo Potenza sarà “Città europea dello Sport” un importante riconoscimento che porterà numerosi eventi di respiro internazionale e probabilmente […]

Serve una palestra per due scuole

Non tutti gli istituti scolastici potentini dispongono di una palestra per svolgere le lezioni di Educazione Fisica, per le scuole […]

Nuovi “passi carrabili” meno parcheggi

La mancanza di parcheggi in città è oggetto permanente di discussioni e lamentele, Potenza è una delle città in Italia […]