Le strade di Potenza pericolose ed illegali

Le strade di Potenza pericolose ed illegaliLe strade di Potenza pericolose ed illegaliLe strade di Potenza pericolose ed illegali
Palo della pubblica illuminazione in via Mazzini

Palo della pubblica illuminazione in via Mazzini

Articolo pubblicato su Controsenso del 6 giugno 2015

 

I nostri affezionati lettori potentini ci segnalano a ripetizione i pericoli che si incontrano sulle strade cittadine, nonostante numerosi interventi delle squadre di operi del Comune che da qualche mese cercano di tappare le buche, la situazione in alcuni tratti di strada in pieno centro sono tragiche. Gianluca è un motociclista, con la bella stagione ha ripreso ad utilizzare la vecchia Honda per recarsi al lavoro e ci segnala che percorrere viale Marconi e  la parte finale di Corso Garibaldi è molto pericoloso in quanto si è di nuovo riaperto lo scavo della minitrincea utilizzato dalla Wind per posare il cavo a fibre ottiche, nonostante i periodici riempimenti il tracciato dello scavo rimane senza asfalto e se a finirci dentro sono le ruote delle motociclette è facile ruzzolare per terra. Siccome in città sono in corso nuovi lavori telefonici per la realizzazione della rete a fibre ottiche ci si augura che l’ufficio tecnico comunale verifichi che ripristini siano eseguiti a perfetta regola d’arte. A lavorare in contemporanea ci sono ben tre operatori: Telecom Italia, Fastweb e Vodafone, è un bene per la città che la rete a larga banda arrivi dappertutto ma è auspicabile che ciò non avvenga a scapito delle strade che rischiano di diventare dei tratturi.

Via del Gallitello

Via del Gallitello

Altra grave  emergenza presente sulle strade del capoluogo di regione la presenza di ostacoli sulle strade e sulle pagine di Controsenso ce ne siamo occupati spesso sollecitati dai lettori che hanno subito danni alle loro auto per aver urtato ostacoli non segnalati così come prevede il Codice della strada ed il “Regolamento di attuazione del nuovo codice della strada” , Potenza, a tal proposito appare una repubblica nella repubblica per la palese violazione della norma che prevede di segnalare quegli ostacoli presenti sulle strade che non possono essere eliminati, l’articolo 175 del regolamento al comma 2 recita: “Gli ostacoli, esistenti entro o vicino la carreggiata, che comportino restrizioni di spazio o pericolo per la circolazione, devono essere segnalati mediante strisce alternate tracciate sull’ostacolo bianche rifrangenti e nere, inclinate a 45° in basso verso il lato dove i veicoli transitano; possono essere realizzate anche su una superficie indipendente da applicare sull’ostacolo”, basta fare un giro sulle strade cittadine per accertarsi che la quasi totalità degli ostacoli presenti sulle strade sono clamorosamente non in linea con quanto disposto dalla Legge, siamo in presenza di una illegalità dilagante che non viene sanata e che anzi viene incrementata con la creazione di nuovi ostacoli sulle strade privi della segnalazione che potrebbe evitare pericolo agli automobilisti e prevista dal vigente Codice della Strada.

Centro storico

Centro storico

A conferma che il Comune di Potenza invece di sanare situazioni di illegalità e pericolo li incrementa, ci segnalano che all’inizio di via del Gallitello, all’incrocio con via Vaccaro e viale dell’Unicef, nell’ambito dei lavori per la realizzazione del “nodo complesso” è stata allargata la carreggiata per circa 50 mt  e nell’ambito di tali lavori si sono venuti a trovare sulla carreggiata tre pali della pubblica illuminazione, volendo questi tre pali potevano essere “contenuti” sul marciapiedi. Ed invece questi ostacoli, privi delle prescritte strisce catarifrangenti gialle e nere oblique. Ci chiediamo perché i lavori sulle strade cittadine non vengono controllati e perché si consente di violare in modo così evidente una norma del Codice della Strada e arrecare pericolo alla circolazione.

Tags: , , ,

Comments are closed.

Salviamo uno dei borghi più belli d’Italia

La Basilicata è presa d’assedio dalle lobby dell’energia e del trattamento dei rifiuti, già prima dell’entrata in produzione dei pozzi […]

Potenza: capoluogo dell’indisciplina

Potenza non è più la cittadina ordinata e pulita che conoscevamo alla fine del secolo scorso. Con la crescita urbanistica […]

Il mercato immobiliare a Potenza all’epoca dello spopolamento

La settimana scorsa l’ISTAT ha reso noti i dati della demografia in Italia riferita al 2019, la fotografia è sconfortante […]

Una cattiva abitudine dura a morire: usare il telefono mentre si guida

    La situazione è diventata allarmante, gli incidenti stradali sulle strade di Potenza sono in continuo aumento, il più […]

Sempre più cittadini scontenti di Acquedotto Lucano

(Strada interessata da lavori di riparazione a rione Rossellino) E’ Acquedotto Lucano la compagnia che dà da bere ai Lucani, […]

Migliorare la mobilità a Verderuolo

Le segnalazioni di alcuni residenti di Verderuolo ci spingono a ritornare su un argomento, la viabilità nel quartiere, che nei […]