Il basket lucano si ritrova sul web

Il basket lucano si ritrova sul webIl basket lucano si ritrova sul webIl basket lucano si ritrova sul webIl basket lucano si ritrova sul webIl basket lucano si ritrova sul webIl basket lucano si ritrova sul webIl basket lucano si ritrova sul webIl basket lucano si ritrova sul webIl basket lucano si ritrova sul webIl basket lucano si ritrova sul web

L’amico e “maestro”, per quanto concerne il “mestiere” di coach, Nicola Bux,  analizza in maniera sintetica ma esaustiva il movimento cestistico lucano visto con gli occhi dei frequentatori web.

ARCHIVIO CONI (114)

Dalle visione dei siti web che parlano di basket lucano e dalla lettura dei recenti sondaggi su “Facebook” relativi all’apprezzamento riservato ai cestisti, apparsi sulla scena negli ultimi decenni, si conferma tutta la forza dello strumento “social”, quale elemento facilitatore di relazioni fra generazioni sportive diverse.

In Basilicata, gli sport minori, Il basket, la pallavolo e il calcio, hanno sempre affascinato e attratto appassionati, legando particolari interessi: la voglia di non essere esclusi; l’orgoglio di mantenere le tradizioni; il desiderio di affermazione di giovani leve.

Oggi, l’ampia partecipazione su tali strumenti informatici con mette in risalto, non solo, una comunità lucana vivace e attenta ai problemi generali, ma, nello specifico anche critica nello sport, invitando a superare ad esempio il difficile momento del basket, solo pochi anni fa al centro di tanti interessi, forse più del calcio.

In generale, l’analisi anche del web sottolinea alcuni punti:

  • è unanime la convinzione del ruolo svolto, in passato, da società come Libertas Invicta Potenza, A.S. Potenza 84, Club Atletico Potenza, Sporting Matera, Olimpia Matera, Cestistica Bernalda, le quali hanno gettato le basi all’intero movimento cestistico apprezzato, sia, per le elevate “performance” tecniche, sia, per le professionalità collegate: allenatori, arbitri, ufficiali di campo, dirigenti;

ARCHIVIO CONI (122)

  • intorno a tale nucleo, nel tempo, nuove compagini hanno dato vigore al basket con modalità organizzative moderne ma anche con risorse e programmi discontinui, soprattutto nel settore “donne”: a Potenza l’Invicta Femminile, la Pallacanestro Femminile, l’’Euroclub, il Club Atletico Femminile e a Matera il Basket Femminile;

9_CAF vs universal

  • nel tempo, la geografia della pallacanestro è cambiata in periferia, pronta a lanciarsi con impeto volontaristico nella valorizzare di nuovi impianti, a Melfi, Rionero, Senise, Avigliano, Vietri, Tursi, Salandra, Montescaglio, Grassano;

Basket Tursi 40

  • tuttavia, il livello delle competizioni rimane da tempo ancorato ai soli tornei regionali, ad eccezione della Olimpia Matera, militante nella serie B maschile, e della Basilia Potenza nella C femminile, ancora lontani dai momenti topici dell’A2;

  • a livello giovanile i risultati sono più soddisfacenti, e apprezzati anche da società professionistiche del nord: Nuovo Basket Potenza, Timberwolves Potenza, Olimpia Matera, e altre collegate, non hanno mai smesso di investire sui giovani e su un qualificato nuovo gruppo di allenatori, partecipando a competizioni interregionali più stimolanti, contro formazioni pugliesi e campane, bene attrezzate del calibro di Scandone Avellino, Juve Caserta, Pallacanestro Brindisi;

Pz 84 2000-2001

  • tale ultimo processo ha portato diversi giovani ad emigrare in importanti scuole cestistiche italiane per rincorrere sogni ed ambizioni, come i fratelli Cutolo di Rionero e i potentini Cuccarese, Pace, Martucci, i quali portano, ora, in giro per l’Italia anche gli insegnamenti e i valori della terra lucana;

  • in tale scenario, poi, la rete web ci mostra spesso il profilo del più affermato “talento” del basket lucano: quel figlio d’arte, Aristide Landi, approdato sulla scena nazionale, in campionati di serie A e campionati europei.

2013-12-16 18.09.57

Tuttavia, dall’uso del web e dalla lettura “social” del basket lucano non emergono solo spunti tecnici, ma anche riflessioni di costume circa emozioni e ricordi speciali: il divertimento delle famiglie a tifare, negli anni scorsi, sulle gradinate del vecchio e abbandonato Palazzetto Coni; le gesta di cestisti creati in casa, galvanizzati d spirito dilettantistico ma corteggiati da radio e televisioni private; la corsa dei genitori a credere ed  amare il mini-basket come palestra di vita o scuola per emergere.

Così, la condivisione di foto e filmati, di messaggi e contatti “like”, rivitalizzano un basket, certamente “virtuale” e nostalgico, ma anche fremente: un basket che, pur rimanendo sostanzialmente distante dalle grandi platee nazionali, può ritrovare, nella storia recente e passata, gli spunti emotivi per riemergere.

Vito Lepore0002

La storia del basket lucano ha lasciato segnali troppo deboli nel panorama nazionale, con testate giornalistiche poco interessate a raccontare alcune buone “performance”, ovvero poco attente a stimolare maggiore qualità, adesso sono più le piccole comunità lucane e le associazioni volontaristiche ad alimentare la speranza di una ripresa.

In tal senso, lo strumento “Facebook” e il web, quando parlano di basket in Basilicata, diventano utili strumenti di aggregazione: come se fossero divertenti esercizi d’incastro fra attualità e futuro, per recuperare fiducia e attenzione istituzionale.

Per restare sul tema web e terminare questa breve analisi di storia, costume, digitalizzazione e sport, appare utile segnalare i gruppi “facebook” più ispirati al nostro basket, in particolare, “La Libertas Invicta di Peppino Sabia” “La Storia del basket lucano dalle origini ai giorni nostri” “Basilicata Basket Fan Club”, dove poter ritrovare pagine, testimonianze, aneddoti, e volti del passato.

ARCHIVIO CONI (17)

Tags: , , , , , , , , , , , , , ,

No comments yet.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.

Sulle strade di Potenza è facile perdersi, segnaletica da migliorare

Potenza è città di servizi per cui negli uffici statali e locali ci vengono persone da tutta le regione, nel […]

A Potenza tanti fabbricati sotto le onde elettromagnetiche

articolo pubblicato su Controsenso del 13 ottobre 2018 La sottostazione Enel di via del Gallitello molti anni fa si trovava […]

Intervista al comandate della Polizia Locale di Potenza – seconda parte

Articolo pubblicato su Controsenso del 29 settembre 2018 Alcuni cittadini segnalano che ci sono zone “franche” dove le violazioni del […]

L’attività della Polizia Locale di Potenza – prima parte

Articolo pubblicato su Controsenso del 22 settembre 2018 Il compito di far rispettare le Leggi è noto spetta alle forze […]

Le “rotonde” di Verderuolo, croce e delizia di automobilisti e residenti

Il 28 febbraio scorso, quando nella Sala dell’Arco del Municipio venne presentato lo studio commissionato alla GVC Srl Servizi di […]

Storia di un immigrato

Da quando Matteo Salvini è diventato Ministro degli Interni il tasso di razzismo in Italia è aumentato notevolmente, il linguaggio […]