E’ morto Leonardo Sacco, un grande lucano

E’ morto Leonardo Sacco, un grande lucanoE’ morto Leonardo Sacco, un grande lucano

sacco

Con Leonardo Sacco scompare un lucano DOC, giornalista, scrittore, studioso delle problematiche del meridione, nel 1982 scrisse un libro, “Il cemento del potere”, che racconta della cementificazione selvaggia del capoluogo di regione negli anni ’60 e ’70 ma che è anche la storia di Emilio Colombo, con questo suo libro divenne acerrimo nemico dei democristiani.

Sul web ho trovato una recensione del suo libro dove, fra l’altro, è scritto:

“La capacità di creare periferie problematiche, vere e proprie emergenze sociali, quartieri dormitorio, anche quelli cosiddetti residenziali, in una piccola città di provincia, è da addebitarsi a un disegno perverso finalizzato esclusivamente all’interesse privato. La vicenda ha inizio nell’anno 1954 quando la città venne fatta rientrare , con un decreto ministeriale, in un elenco di comuni obbligati alla redazione di un Piano Regolatore Generale. A tal proposito fu indetto un concorso nazionale per uno schema di PRG, vinto, nell’anno 1959, dalla proposta più corrispondente alle aspettative della classe politica cittadina, interessata a tutelare gli enormi interessi speculativi che ruotavano attorno al centro storico. Il piano fu adottato dal comune di Potenza, una prima volta nell’anno 1962, e prevedeva un centro storico da risanare completamente e da destinare ad attività terziarie, commerciali e residenziali, favorite da una ristrutturazione generale della viabilità. Fu una pacchia per l’imprenditoria edile locale che, appoggiata dalla classe politica, quando non immessa essa stessa nei ruoli politici, da un lato stravolse il vecchio tessuto urbanistico, dall’altro portò a compimento la sua progressiva chiusura in una corona di edifici multipiano, completamente estranei alle caratteristiche del vecchio nucleo ed edificò indiscriminatamente, lungo le pendici del colle, gran parte delle aree libere.”

Tags: , , , ,

No comments yet.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.

Utilizzare i sorpassometri sulla Potenza – Melfi

La Strada Statale 658 Potenza – Melfi, ribattezzata “strada” della morte, è stata ultimata nei primi anni 80 del secolo […]

Potenza, aumenta la popolazione anziana e c’è il problema dell’assistenza

La Basilicata oltre che a spopolarsi sta diventando una regione dall’età media sempre più alta, non fa eccezione il capoluogo […]

Il “film”, in bianco e nero, del 2018 in Basilicata

Sono anni che nel bilancio annuale della Basilicata si ripetono quasi sempre le stesse tematiche che sono diventate una sorta […]

Il futuro del Centro Storico di Potenza, sempre più indefinito

Il dibattito su Centro storico è un argomento everygreen, si discute, e si polemizza, d’estate e d’inverno, pure durante le […]

AVIS vs AVIS

Negli ultimi anni le vicende della sede AVIS potentina hanno riempito le cronache dei giornali a seguito di poco piacevoli […]

Sulle strade di Potenza è facile perdersi, segnaletica da migliorare

Potenza è città di servizi per cui negli uffici statali e locali ci vengono persone da tutta le regione, nel […]