Addio soldato Ryan! di Pio Abiusi

pio

Il  soldato non ha voluto essere salvato, rintanato come è in una delle tante chiese rupestri che circondano la città, crede di essere al sicuro.

Purtroppo non lo è perchè i consigleri che lo attorniano lo indirizzano male. La Regione Basilicata sin dal 14 Aprile aveva chiesto ragguagli circa la nota trasmessa dall’Asm e con la quale si chiedeva l’emissione di ordinanza contingibile ed urgente per vietare l’utilizzo delle acque di falda e sotterranee  intorno alla discarica di “La Martella” così da tutelare la salute  pubblica. Da allora nessun riscontro vi è stato da parte del Comune di Matera né alla autorità sanitaria né alla Regione stessa  e ragguagli non sono stati dati neppure nel corso della conferenza dei servizi tenutasi il 21 Aprile 2016 e dove la situazione è apparsa ancora più preoccupante.La Regione sollecita ancora una volta il Comune a fornire  ragguagli circa  la ormai famosa Ordinanza  indicata  dall’ASM qualora emessa. In realtà il Sindaco non ha emesso alcuna ordinanza ed ha semplicemente  ignorato le sollecitazioni provenienti sia dalla Regione Basilicata che dall’ASM . C’è di più, l’assessore Zoccali non ha mancato di dire corbellerie   affermando che nuovi  prelievi erano stati efferttuati , evidentemente li ha fatti lui ed il suo fido collaboratore ormai precario, nottetempo.   Dica il giorno e l’ora in cui sono stati fatti questi prelievi ed  i nomi dei  tecnici che hanno provveduto ad operare, produca i verbali, circa  i rapporti delle analisi possiamo attendere. Noi siamo sicuri che non  è stato fatto alcun prelievo ufficiale. L’Assessore Zoccali  parla di insenature,  che sia andato a mare? Il monitoraggio, quando avverrà, andrà fatto su tutta l’area perchè come dice il verbale della conferenza dei servizi i superamenti delle CSC sono stati riscontrati  sia nei piezometri interni alla discarica che in quelli esterni e riguardano  Mercurio, Piombo e Nichel oltre che Fluoruri, Ferro, Alluminio, Boro Manganese e Solfati. I primi tre analiti non sono valori di fondo dell’area e non sono utilizzati neppure in agricoltura e sono particolarmente nocivi per la salute umana; che siano piovuti dal cielo?.In maniera irresponsabile non è stato preso alcun provvedimento atto a tutelare la pubblica salute. Dal 3 Maggio scorso, poi, l’abbancamento dei rifiuti in discarica è divenuto illegale ma il Sindaco non ha   revocato  l’ordinanza  che lo prevedeva, i motivi di emergenza  oggi non esistono più.   Il Comune di Matera è stato diffidato da utilizzare la piattaforma fino al ripristino delle corrette condizioni di esercizio, la diffida esiste ancora ed in effetti nessun organo di controllo: Provincia di Matera  o Arpab hanno fatto alcuna verifica. Quando tutto sarà a posto, se lo sarà, l’impianto potrà riprendere l’attività ma i rifiuti abbancati illegalmente- 1800 tonn – e quelli abbancati in queste ultime settimane dovranno essere rimossi  dalla discarica, circa 4 mila tonn totali..Una volta ultimata la fase  emergenziale si entrerà nella attività ordinaria ma  per ottenere la nuova AIA- VIA   occorerrà  definire l’analisi del rischio dopo aver circoscritto l’inquinamento in atto e bisognerà avviare la bonifica. Scorciatoie  non esistono, la Regione si è già espressa in questi termini ed è anche noto che la magistratura di Potenza è molto  attiva..Non vi saranno autorizzazioni per  modifiche non sostanziali su Autorizzazione Integrata Ambientale scaduta da oltre 4 anni. Anche per  la gestione del personale il Sindaco di Matera dovrebbe ripristinare la legalità, in quel di Matera è tutto aleatorio!

Illegale è mantenere il Dirigente Montemurro al suo posto in quanto la Corte dei Conti- sezione di controllo- della Puglia ha emesso sentenza affermando che il comma  219 della legge  208   del 29-12-15 si applica anche agli enti locali e, pertanto, il dirigente va rimosso ed ogni dubbio, pretestuoso, è inesistente. La legge va rispettata e l’incarico dirigenziale non  poteva essere conferito.

Tags: , , , , ,

No comments yet.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.

Una cattiva abitudine dura a morire: usare il telefono mentre si guida

    La situazione è diventata allarmante, gli incidenti stradali sulle strade di Potenza sono in continuo aumento, il più […]

Sempre più cittadini scontenti di Acquedotto Lucano

(Strada interessata da lavori di riparazione a rione Rossellino) E’ Acquedotto Lucano la compagnia che dà da bere ai Lucani, […]

Migliorare la mobilità a Verderuolo

Le segnalazioni di alcuni residenti di Verderuolo ci spingono a ritornare su un argomento, la viabilità nel quartiere, che nei […]

Situazione impiantistica sportiva, la seconda parte dell’intervista all’Assessore Guma

Ecco la seconda parte dell’intervista all’Assessore allo sport del Comune di Potenza pubblicata da Controsenso del 25 gennaio 2020 Quest’anno […]

Fotografia dello Sport in città in vista del 2021

L’anno prossimo Potenza sarà “Città europea dello Sport” un importante riconoscimento che porterà numerosi eventi di respiro internazionale e probabilmente […]

Serve una palestra per due scuole

Non tutti gli istituti scolastici potentini dispongono di una palestra per svolgere le lezioni di Educazione Fisica, per le scuole […]